in

I successori del Maggiolone Volkswagen… che non sono mai nati!

Volkswagen a lungo ha tentato di trovare un erede alla Bettle, ma dopo prototipi su prototipi è giunta alla conclusione che... semplicemente non era possibile! Riscopriamo tutti i modelli, studiati anche con la collaborazione di Porsche in persona.

2| EA48 (1955)

La Volkswagen iniziò a giocare con l’idea di sviluppare un’auto posizionata al di sotto del Maggiolino in termini di dimensioni, prestazioni e prezzo nel 1953. Il risultato fu la squadrata EA48. Alcuni la chiamano la prima “City Car”, un riconoscimento conferito poi alla Mini British Motor Corporation (BMC) perché la EA48 non è mai andata in produzione. L’EA48 è stato anche il primo prototipo progettato internamente senza alcun input da parte di Porsche. Nessuno dei componenti del Maggiolino è stato trasferito all’EA48; invece, gli ingegneri hanno deciso di ricominciare da zero. Il veicolo a trazione anteriore presentava una struttura unibody, un motore anteriore da 0,7 litri raffreddato ad aria, bicilindrico piatto da 18 CV e una sospensione anteriore di tipo McPherson. Aveva una velocità massima di 60 mph.